skip to Main Content
Questa associazione è sempre aperta a suggerimenti per migliorare il proprio servizio. A tal proposito ti invitiamo a compilare questo sondaggio:  https://forms.gle/SggPSzkkA1UYS2eK6  
Contattaci: 33950935790 Eventi 3385658806 Iscrizioni/rinnovi info@calltoarts.it

I musei sono chiusi, ma l’arte non ha confini

Sono convinto che dalle circostanze più difficili dobbiamo cercare di trarne un valore, altrimenti diventiamo delle vittime e non è mai una buona condizione. In questo caso ritengo che l’arte ci possa venire in aiuto, facendoci comprendere che nonostante le restrizioni, siamo uomini liberi. Le chiusure dei musei sono un indicatore che gli organi di potere non ritengono le forme artistiche un bene primario ma questo non ci deve fermare e dobbiamo continuare ad attingere al potere salvifico dell’arte. Come diceva Oscar Wilde “si può esistere senza arte ma senza di essa non si può vivere” e mai come in questo momento abbiamo bisogno di vivere. Se vogliamo una società migliore bisogna valorizzare l’arte, divulgarla e sensibilizzare i giovani ad essa, perché è grazie alla linfa vitale dell’arte che la società può diventare più costruttiva, raggiungendo condizioni di esistenza migliori.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top